Dizionario tessile online

Indice

| A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | R | S | T | U | V | W | X | Z |
 

Controfodera di rinforzo

La controfodera di rinforzo migliora e mantiene l’aspetto del capo, permette di modellare alcune parti e mantenere la loro forma dopo l’utilizzo. Le parti anteriori di giacche, cappotti, colli, polsini, basi, strisce, asole sono rinforzati. È necessario selezionale la controfodera che corrisponde al materiale principale. Le controfodere di rinforzo sono unite al tessuto principale tramite una cucitura – controfodera non adesiva, O sulla superficie – controfodera adesiva. Le controfodere adesive hanno uno strato di polimero su un lato che, attraverso il calore, la pressione ed il tempo, si attacca sul lato non visibile del materiale principale. Le controfodere non-adesive sono collegate alle parti rinforzate tramite una cucitura – la controfodera rimane lenta. È utilizzata nei colli delle camicie da uomo e per rinforzare il petto delle giacche da uomo. A seconda del tipo di utilizzo, la controfodera può essere divisa in: Controfodera rigida – rinforza la parte anteriore di giacche e cappotti. Rinforzo morbido di colli, polsini, asole. Una produzione di controfodera basata sul tipo di fibre utilizzate è possibile tramite: Tessitura – controfodera tessuta Lavorazione a maglia – controfodera a maglia Tecnologie non tessili – controfodera non-tessile



General partners

Veba Vývoj
Evropská unie Education and Culture Questo progetto è stato finanziato dalla Commissione Europea. Questa pubblicazione [comunicazione] riflette soltanto il punto di vista dell’autore e per questo la Commissione non può essere ritenuta responsabile di qualsiasi uso che nei confronti delle informazioni contenute.
This project has been funded with support from the European Commission.
Mappa del sito  |  Riguardo il web  |  Print page  |  © 2006 – 2008 Textilní zkušební ústav, s.p., powered by MediaWiki
created by Omega Design